Un albero all'Emmaus per Gianluca Zanetti

Mercoledì 21 marzo 2018, presso la comunità Emmaus di Fiesso Umbertiano, alla presenza di familiari e amici, si terrà un momento di commemorazione per Gianluca Zanetti, affermato liutaio di Mantova, scomparso a 40 anni a causa di una malattia, nel pieno dell’attività lavorativa che lo aveva fatto conoscere ed apprezzare in moltissimi paesi del mondo.

Zanetti sarà ricordato con la piantumazione simbolica di un acero (legno molto utilizzato nell’arte liutaia) e l’apposizione di una targa.

La scelta del primo giorno di primavera e la messa a dimora di alberi vuole significare la continuità della vita. L’evento si inserisce nel più ampio progetto che la comunità Emmaus porta avanti dal 2011, passando da una gestione dei quasi quattro ettari di terreno di proprietà da una moncoltura alla realizzazione di cosiddette "fasce tampone", ossia alla piantumazione di alberi e arbusti autoctoni, come querce, carpini, ontani, sambuchi, olivelli spinosi, salici.

L'obiettivo è sostituire le colture che inaridiscono il terreno con aree alberate, che al contrario contribuiscono ad azotare il terreno, creare materia organica, attirare insetti ed api impollinatrici, nutrire animali selvatici. Questa attività di rispetto dell’ambiente ha permesso di ottenere un equilibrio ecologico che favorisce la biodiversità di piante, animali e insetti.

In occasione della scomparsa di Gianluca, gli zii, volontari Emmaus, tramite una donazione in suo ricordo, hanno inteso dare continuità al progetto stesso, favorendo l’attività di piantumazione di altre centinaia di essenze arboree.