Arcisolidarietà accoglie tutto il giorno

L'asilo notturno "Arcobaleno" di Arcisolidarietà accoglierà i suoi ospiti 24 ore su 24, per offrire uno spazio sicuro in cui trascorrere le ore durante l'emergenza Covid19.

Si sono attivati volontari e collaboratori, per garantire questo nuovo servizio, che consentirà alla storica struttura di accoglienza notturna a Rovigo di essere operativa tutta la giornata. Finora, infatti, le persone accolte all'asilo notturno "Arcobaleno", vi trascorrevamo solo la notte, dalle 20.00 alle 8.00, per poi uscire. L'emergenza coronavirus ha spinto l'associazione a cercare una soluzione per consentire loro di "stare in casa" come tutti.

Nell'arco di pochi giorni, grazie alla collaborazione con la Caritas diocesana, che coordina il progetto, e al supporto economico della Fondazione Cariparo, è stato possibile rivoluzionare il servizio. Dal 26 marzo 2020 l'asilo "Arcobaleno" di vicolo Crocco offre alle persone senza dimora di Rovigo un luogo dove passare l’intera giornata in sicurezza e in rispetto delle norme e prescrizioni, emanate dal Governo e dalla Regione Veneto, per l’emergenza Covid19.

I volontari e i collaboratori dell'associazione si turnano per coprire l'intera giornata, ma c'è ancora bisogno di nuovi volontari per garantire un servizio continuativo (vedi anche "Coronavirus: aiutare come volontari"). Grazie alla collaborazione con la cooperativa sociale Porto Alegre, sono stati ampliati i posti in accoglienza notturna e diurna, per garantire sicurezza a tutti coloro che una casa non ce l’hanno.

"E’ difficile per un senza dimora ritrovarsi, improvvisamente, ad avere una “dimora” forzata. Ci vuole un po' di tempo ad abituarsi ad una vita completamente diversa - spiega Arcisolidarietà -. Questo mostro che sta sconvolgendo la vita di noi tutti verrà domato e ritorneremo alla vita di prima, speriamo con maggiore consapevolezza e attenzione al nostro pianeta e a tutti i suoi abitanti".