Sportello di supporto alle famiglie

L’emergenza sanitaria e la conseguente chiusura delle scuole hanno stravolto la vita di tutte le famiglie e in particolare dei genitori che si trovano a dover gestire a casa la formazione dei propri figli. L'associazione Attive Terre si è attivata con uno "Sportello famiglia", per dare conforto e assistenza alle famiglie.

Le famiglie e la didattica a casa

"L’emergenza sanitaria e la conseguente chiusura delle scuole hanno stravolto la vita di tutte le famiglie e in particolare dei genitori che si trovano a dover gestire i propri figli colmando il vuoto che si è creato, e spesso improvvisandosi tutor didattici e “docenti sostitutivi”, spiega la vicepresidente di Attive Terre, Delfina (Cosetta) Pellegrini.

La scuola si sta attivando per trovare, canali di comunicazione e mezzi necessari per garantire a tutti gli alunni pari opportunità e assicurare il diritto allo studio. Purtroppo, non tutte le famiglie dispongono di dotazioni informatiche (computer, scanner e stampante), rendendo così ancora più complicato lo scambio di materiale didattico.

"La didattica a distanza è oggi la soluzione più efficace, nonostante non possa essere paragonata ad una lezione svolta in classe dove l’interazione è sicuramente più completa. Va riconosciuto ai docenti lo sforzo di rendere questa nuova realtà virtuale comunque il più possibile vera, fatta di emozioni condivise, di sentimenti e di relazione".

Lo "sportello famiglia" a distanza

"L’associazione Attive Terre - afferma il presidente Andreello -, si sente vicina alle famiglie in questo singolare momento, che ha trovato tutti completamente spiazzati". Per cercare di dare un supporto, è attivo a distanza uno "Sportello famiglia", raggiungibile via e-mail all'indirizzo attiveterre@alice.it, per dare conforto e assistenza su problematiche specifiche di tipo educativo, famigliare, relazionale e scolastico.