Il volontariato va in onda!

“Divertirsi facendo le solite cose con un gruppo di amici”. Messa così sembra un proposta di totale disimpegno, invece è l’esperienza di Alessia, volontaria dell’Aitsam, associazione di Rovigo che si occupa di persone con problemi psichici. Cosa fanno i volontari dell’Aitsam? Vanno al cinema o a prendere l’aperitivo, fanno gite e attività sportive. Insomma, le cose che fanno un po’ tutti e che tutti possono fare, ma che salvano persone in difficoltà dal rischio di solitudine ed emarginazione. Alessia ci ha raccontato la sua storia di volontariato nella prima puntata del programma radiofonico “Radio Volontariato“.

Non ringrazieremo mai abbastanza Alessia, che ha accettato di fare da cavia (a scatola chiusa, praticamente senza conoscerci) per la primissima puntata del nuovo programma sul volontariato in onda su Radio Kolbe da ieri (sulle frequenze 91.2 o 94.5 mhz). E ringraziamo ovviamente lo staff di Radio Kolbe, soprattutto il buon Roberto che ha pazientemente registrato e fotografato il nostro esordio in sala registrazione.

Quando abbiamo invitato Alessia, volevamo realizzare una piccola sfida: raccontare in modo diverso un tipo di volontariato troppo spesso associato nella visione comune a parole come disagio, sofferenza, emarginazione. L’Aitsam si occupa infatti di persone con disagio psichico, un tema che può comprensibilmente scoraggiare e allontanare, vuoi per i pregiudizi che accompagnano da sempre i “matti”, vuoi per la paura di non essere all’altezza di un’esperienza troppo impegnativa e difficile.

Alessia ci ha raccontato un’esperienza di volontariato che ha stupito perfino noi che la stavamo intervistando. Divertimento, normalità, curiosità, passione, semplicità sono le parole con cui ci racconta la sua storia, iniziata circa un anno fa, quando ha deciso di unire agli studi e agli stage professionali un’attività di volontariato in cui mettere a frutto la propria passione, la psicologia.

Cosa fa Alessia? Esce con i ragazzi e le persone seguite dall’Associazione, vanno al cinema, a prendere l’aperitivo, a visitare qualche città o qualche mostra e molto altro. Le solite cose che si fanno per passarsela via. Per chi ha o ha avuto problemi psichici, spesso il problema principale è la solitudine. Uscire a prendere un aperitivo in compagnia diventa un momento importante in cui ritrovare il proprio posto in società.

Bastano quindi, come dice Alessia, “attività che possono sembrare semplici, perchè sono perfino divertenti”. Il primo impatto all’ingresso nell’associazione è di un clima da “gruppo di amici” che fanno, appunto, “cose che potrebbe fare chiunque”. Così, agli amici curiosi o diffidenti, Alessia propone semplicemente di uscire con lei e i suoi “ragazzi”. “Quando racconto la mia esperienza, gli altri ovviamente pensano di me che sto facendo una buona azione – dice – Ma quando escono con noi, si rendono conto che è semplicemente una cosa quotidiana”. Insomma, si può fare molto con poco.

Alla prima puntata, abbiamo vinto la nostra piccola sfida: raccontare il volontariato senza fare sermoni su com’è nobile aiutare gli altri, nè evocare i cupi orizzonti del “disagio” e della “emarginazione”. Chi vuole ascoltare altre storie, può seguirci su Radio Kolbe il lunedì alle 21.30, il martedì alle 11.00, il giovedì alle 18.00 e il sabato alle ore 22.00. Oppure scaricatevi l’mp3 della puntata qui.

Questa voce è stata pubblicata in Generale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>