I nasi rossi che portano un sorriso in Palestina

Missione in Israele e Palestina per tre volontari di Dottor Clown Rovigo, partiti sabato 21 aprile per la missione guidata da Dottor Clown Italia, per portare cure e sorrisi ai bambini di ospedali, istituti, orfanotrofi.

Sono Diego Pizzo, Sara Vason e Anastasia Verrengia, alias dottor Ebo, dottoressa Tiana e dottoressa Papillon, i tre clown impegnati in questo viaggio, che coinvolge complessivamente 23 persone, guidate da Giovanni Evaristo Arnaldi di Dottor Clown Italia. Dal Veneto partono anche volontari da Verona, Belluno, Padova e Vicenza.

Fino al 2 maggio i nasi rossi si sposteranno da Tel Aviv a Betlemme, Nazareth, Gerusalemme. Visiteranno l’ospedale italiano della Sacra Famiglia di Nazareth, l’istituto per sordomuti “Effetah Paolo VI” delle suore dorotee di Vicenza, poi le strutture per orfani, anziani e disabili, “Bethlehem Arab Society for Rehabilitation”, gestite dalle suore della Carità, e infine il Villaggio Sos di Betlemme, la clinica “La Cre’che” e il “Caritas Baby Hospital”. Faranno tappa anche all’accampamento dei beduini della Galilea, nel deserto di Giudea, e a Dheisheh, in Cisgiordania, campo profughi palestinese a sud di Betlemme, dove oggi vivono più di 13.000 rifugiati.

I volontari di Dottor Clown Rovigo non sono nuovi a iniziative di questo genere, avendo partecipato a molte missioni all’estero, in paese difficili, ma anche in Italia, ad esempio nelle zone colpite dai terremoti de L’Aquila, in Emilia e in centro Italia.

Ma la loro attività principale resta il supporto ai malati nelle corsie dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Rovigo, dove da oltre un decennio i dottori dal naso rosso portano qualche momento di felicità ai ricoverati di tutte le età.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *