Tre attrici da Rovigo alla Mostra del cinema di Venezia

Elisa Baccaro, Clara Borsellino e Sara Zanca: c’è anche un pezzetto di volontariato polesano alla 75 esima Mostra del cinema di Venezia, inaugurata il 29 agosto nella città lagunare. Proprio nel pomeriggio dell’apertura sono approdati alla Biennale due cortometraggi con gli attori disabili coinvolti dall’associazione Amici di Elena di Rovigo.

Sono “L’amore è come una fisarmonica” e l’ultima produzione, “Mai più”, entrambi realizzati dall’appassionato Fabio Bimbati su sceneggiatura di Gaia Borghetto, con un cast di ragazze e ragazzi disabili a interpretare i vari ruoli previsti dal copione. I due cortometraggi sono stati presentati all’hotel Excelsior, nello spazio della Spazio Regione del Veneto dedicato al Polesine, su indicazione di Polesine Film Commission.

Alla proiezione dei cortometraggi, introdotti da Andrea Tincani, esperto rodigino di cinema, erano presenti, il presidente degli Amici di Elena, Giancarlo Brandolese, il regista Bimbati e ovviamente una rappresentanza degli attori, costituita da Elisa Baccaro, Clara Borsellino e Sara Zanca, che sono apparse nei film in veste di attrici. Durante l’evento il gruppo ha incontrato l’assessore regionale, Cristiano Corazzari.

L’associazione realizza attività sportive, creative, musicali e di cucina. Dal 2002, anche con il supporto del Centro servizi volontariato, hanno preso forma i cortometraggi, diretti dall’appassionato Bimbati, in cui le persone disabili interpretano tutti i ruoli richiesti dalla trama. E’ un modo non solo per divertirsi e impegnare il proprio tempo libero, ma anche per sensibilizzare e abbattere barriere con leggerezza e ironia. I cortometraggi sono stati presentati e hanno ricevuto diversi riconoscimenti in festival cinematografici, anche internazionali, legati a tematiche sociali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *