Solidali fin da piccoli

C’è un gruppo di bambini che ogni anno fa qualcosa di importante per altri bambini, che vivano a pochi chilometri da noi o dall’altra parte dell’oceano.

E’ ormai una piccola tradizione della Fiera d’Ottobre, il “Mercatino dei piccoli”, che porta in piazza a Rovigo per una mattina decine di scatenati bambini delle scuole elementari, con banchetti pieni di torte, prodotti vari e oggetti, per raccogliere fondi da dare in beneficenza. Quest’anno hanno partecipato ben 170 alunni e 21 insegnanti, oltre al personale non docente e ai genitori, che hanno dato una mano.

Quest’anno i piccoli hanno raccolto ben 2.078,5 euro euro, che il 7 novembre, nella sala Gran Guardia, hanno consegnato all’associazione Juntos Para Ellos di Adria e alla Fondazione Città della Speranza.

La prima si occupa di “meninhos de rua” (bambini di strada) in Bolivia, dando assistenza scolastica, di vitto e alloggio. La seconda è attiva a Padova dal 1994 per migliorare la qualità di vita dei bambini leucemici ricoverati per lunghi periodi in ospedale e lavora anche nel campo della diagnostica.

Assieme ai bambini, i loro insegnanti, che hanno reso possibile l’iniziativa assieme a Saverio Girotto dell’Ufficio Eventi, che lo porta avanti con passione da anni.

Le scuole primarie che hanno dato vita al mercatino sono state la “Samuele Donatoni” e la Papa Giovanni XXIII di Rovigo, la scuola “Dell’amicizia” di Mardimago, la “A. Maini” di Borsea e la “Maria Rachele Ventre” di Granzette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *