Giovani alla guida della Fidas Polesana

Luca e Alessia sono i nuovi volti alla guida della Fidas Polesana, in un anno cruciale, il 2019, in cui l’associazione di donatori di sangue festeggia i sessant’anni, è tra i protagonisti di Matera Capitale della cultura e affronta la sfida di far crescere il numero di donatori.
Nella prima puntata dell’anno di Radio Volontariato, si alternano ai microfoni Roberta Paesante, ex presidente, Luca Callegari, appena eletto alla guida dell’associazione, e Alessia Vassalli, nuova coordinatrice dei giovani della Fidas. Come ricorda Roberta, l’associazione rappresenta circa duemila donatori, soprattutto nel territorio di Adria e del basso Polesine, e opera per sensibilizzare i cittadini alla donazione di sangue.

Nel dicembre scorso c’è stato un rinnovamento quasi completo dei vertici, con l’elezione a presidente di Luca, che prende il testimone dei tre mandati di Roberta. Donatore da quando aveva 18 anni, Luca racconta la sua esperienza nella Fidas come una continua crescita: “All’inizio ero coordinatore dei giovani della Fidas, poi sono entrato in consiglio e pensavo di essere arrivato al massimo livello. Invece sono diventato vicepresidente, sempre pensando di aver raggiunto il massimo, mentre ora sono stato scelto come presidente”.

Fidas Polesana Radio Volontariato

Alessia, invece, guida il gruppo dei giovani: “Mi sono avvicinata all’associazione per caso – racconta -. Avevo accompagnato mia mamma a fare la Fidas per diventare donatrice e invece hanno proposto a me di diventarlo. Ho superato la mia paura dell’ago e mi sono iscritta”.

Il 2019 della Fidas vedrà molte attività in campo, a partire dal concorso per le scuole, che scade il 31 gennaio, che invita gli studenti a presentare testi, canzoni, immagini o altri elaborati sul tema della donazione. Prosegue anche l’attività con le scuole guida, per sensibilizzare i ragazzi alla donazione di sangue e alla guida sicura.

Quest’anno, infine, la Fidas festeggia sessant’anni di attività: un camper partirà da Torino verso Matera, dove si terrà anche l’assemblea nazionale dell’associazione. Una tappa sarà anche il 2 aprile ad Adria, dove i volontari daranno vita ad una festa con l’istituto alberghiero “Cipriani”. La Fidas, tra l’altro, è stata tra le associazioni che hanno lavorato per rendere possibile il progetto di Matera Capitale europea della cultura.

Ma ci sono molte novità per il mondo dei donatori, dall’estensione dell’età per donare a nuove modalità per farlo, che renderanno più rapido e comodo l’appuntamento al centro trasfusionale.

La puntata è condotta da Francesco Casoni del Centro servizi volontariato di Rovigo. E’ in onda su Radio Kolbe il mercoledì alle 17.05 e il giovedì alle 11.00 e alle 21.15.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *