Giovani in campo per salvare il pianeta

Come ha fatto un piccolo gruppo di adolescenti a portare in piazza a Rovigo oltre mille persone per denunciare i rischi del cambiamento climatico? Per “Radio Volontariato”, il programma a cura del Csv su Radio Kolbe, siamo andati in cerca dei ragazzi e delle ragazze di Fridays for Future.

Ne abbiamo trovati tre: Bianca, Luca e Niccolò, studenti del liceo scientifico di Rovigo, ci hanno raccontato com’è nata la mobilitazione che ha riempito Rovigo di giovani per una mattina dedicata al futuro del nostro pianeta e che sta continuando a produrre eventi e mobilitazioni mai così partecipati.

Tutto è nato, ci racconta Niccolò, da un incontro a scuola con Legambiente, al termine del quale hanno ascoltato un discorso di Greta Thunberg, la quindicenne svedese da cui è nata l’idea di uno sciopero degli studenti per salvare il pianeta. Quando gli studenti di tutto il mondo hanno iniziato a fare un tam tam per scendere in piazza il 15 marzo, anche a Rovigo ragazze e ragazzi si sono trovati per organizzare qualcosa.

Una mobilitazione di 15-16 enni, tutti volti nuovi, che per la prima volta hanno messo in piedi una grande iniziativa sull’ambiente. Sono partiti in tre, poi sono diventati una ventina, il nucleo di organizzatori che ha coordinato la manifestazione, trovandosi nella sede di Legambiente e coinvolgendo le associazioni ambientaliste del territorio. In piazza si aspettavano al massimo duecento persone: sono arrivati oltre mille studenti, un corteo lungo e colorato, che ha riempito le strade e le piazze del centro.

Il loro impegno prosegue oggi. Qualche settimana fa si sono dati appuntamento nel quartiere San Pio X a Rovigo, per ripulire il parco e le strade: erano in novanta. Questo weekend saranno a Badia Polesine, sempre per ripulire un parco dall’immondizia, e prossimamente faranno lo stesso di nuovo a Rovigo, nel parco Lisieux lungo l’Adigetto.

Il segreto del successo di queste iniziative? Probabilmente l’entusiasmo, che davvero sembra traboccare dalle parole e dalle iniziative di Bianca, Niccolò, Luca e dei loro coetanei. Unito alla consapevolezza che il futuro è loro e che solo unendo tanti piccoli gesti è possibile scrivere un destino diverso per il pianeta Terra minacciato dal surriscaldamento globale.

La puntata è condotta da Francesco Casoni e Alessandro Finotti del Centro servizi volontariato di Rovigo. E’ in onda il giovedì alle 11.00 e alle 21.00 e il mercoledì alle 17.00.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *