Volontari Auser a fianco degli anziani anche nell’emergenza

C’è una rete di volontari che attraversa tutto il territorio polesano, composta spesso da persone in pensione, ma ancora piene di energie e voglia di spendere bene il proprio tempo. Una rete che si sta rivelando fondamentale in queste settimane di emergenza, per dare una mano alle persone anziane, malate, non autosufficienti, specie a quelle chiuse in casa per evitare il contagio da coronavirus.

Sono una trentina nella provincia di Rovigo i circoli dell’Auser, la grande associazione di volontariato che da 30 anni anche nel nostro territorio offre prima di tutto uno spazio per vivere la terza età in modo attivo, contribuendo come volontari alla realizzazione di servizi e iniziative per gli anziani stessi.

E se l’emergenza coronavirus ha fatto fermare le attività ricreative, le gite e perfino i servizi di trasporto sociale non urgenti, molte altre iniziative proseguono o sono nate proprio per fronteggiare queste settimane di crisi.

A Rovigo i due circoli Auser sono in rete con le altre associazioni e l’amministrazione comunale per il servizio di spesa a domicilio per gli anziani e per il servizio spazzatura (informazioni al numero 338 1631781). Altrettanto avviene a Bergantino, dove i volontari consegnano la spesa (347 2241204)

Garantiscono i servizi di trasporto con pulmino per visite urgenti o non rinviabili, il circolo Auser di Canaro (348 0394198), il circolo “Villa Manegi” di Castelguglielmo (329 0928261), quello di Ceregnano (3497251247), quello di Porto Tolle (328 1858903).

Trasporti urgenti garantiti anche ad Ariano nel Polesine, dove il circolo Auser “Adriani” si occupa anche della consegna di farmaci a casa (0426 372283). Altrettanto avviene a Taglio di Po, dove i volontari mantengono sia i trasporti, sia la consegna di spesa a chi ne ha bisogno (347 5289407).

A Corbola pasti a domicilio sono consegnati dai volontari locali (340 2509141), mentre a Crespino, l’Auser locale garantisce la consegna sia di pasti, che di farmaci e spesa (347 5296268).

Nei giorni in cui si guarda con preoccupazione alla salute delle persone anziane e fragili, è importante ricordare come anche molti anziani siano in prima linea come volontari, per aiutare a fronteggiare questa emergenza eccezionale. Chi volesse dare una mano come volontario, può contattare le singole sedi locali o l’Auser Volontariato Polesine, al numero 335 5208410.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *