Protezione civile di Villadose: il bilancio di due mesi

Fa un bilancio di due mesi di intensa attività, l’associazione Protezione civile di Villadose, che nelle settimane più difficili non ha mai smesso di supportare il comune e i cittadini con i propri volontari.

Sono 16 le persone che si sono alternate nella distribuzione di spesa, farmaci, mascherine a domicilio e in altri servizi per la popolazione, oltre duemila ore di lavoro sul campo. Un centinaio le consegne di spese e farmaci a persone che non potevano uscire di casa, più 24 consegne di farmaci presso la casa di riposo Residenza Sant’Anna di Villadose.

Oltre a queste, la Protezione civile ha consegnato ben 292 “spese sospese” donate alle famiglie in difficoltà economiche. Complessivamente, l’associazione ha raccolto e distribuito 40 quintali di viveri.

Impegno a cui va aggiunta la consegna delle mascherine, circa 6.500 portate in tutte le case, e dei 151 buoni spesa per conto del comune, le attività di supporto alla polizia locale e il ritiro e trasporto di vari materiali utili. Ben 3.150 i chilometri percorsi dal mezzo della Protezione civile nei sessanta giorni dell’emergenza.

Oltre che con l’amministrazione comunale di Villadose, i volontari hanno collaborato costantemente anche con il gruppo scout Agesci locale, la San Vincenzo, il Gruppo anziani di Villadose e le attività commerciali della città, garantendo l’aiuto a tutta la popolazione. L’impegno, in ogni caso, non si ferma ora: l’associazione continuerà ad operare in queste settimane, nell’attesa che l’emergenza cessi e la situazione torni più vicina alla normalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *