Campi di volontariato in Tanzania

La Tanzania ospita tre campi estivi, con la possibilità di scegliere il periodo in cui essere presenti. Le attività variano a seconda del campo: realizzazione e ristrutturazione di una strada, apicoltura, estrazione di olii essenziali.

I campi sono promossi da WWOOF Tanzania, Ong di Same-Tanzania, con la Compagnia Britannica per lo sviluppo sociale Nefelieducation.

I volontari possono scegliere le date del periodo in cui fare volontariato, a partire da luglio 2016. Il numero massimo di partecipanti per settimana è 20 persone I campi in programma sono tre:
- Mantenimento del manto stradale: pianificazione e lavoro di manutenzione sulla strada a Gonja Mwala, che permette alla comunità di recarsi alla città di Same, capoluogo del distretto.
- Apicoltura: progettazione e costruzione di arnie, corso di tecnologia applicata all’apicoltura, ideazione di workshop e seminari sulle moderne tecniche di lavoro con le api. Occorreranno stivali e abbigliamento di lavoro, guanti e kit primo soccorso, eventualmente attrezzi da carpentiere, specialmente elettrici e vestiario da apicultore.
- Estrazione di olii essenziali: insegnamento agli abitanti locali della teoria e pratica di estrazione di olii, ricerca e selezione delle piante da lavorare (occorre un volontario esperto).
 
Vitto ed alloggio

I volontari saranno accolti in una casa comunitaria organizzata dall’ associazione ospitante. L'alloggio è nel villaggio di Gonja-Ntenga, distretto di Same, regione Kilimanjaro-Tanzania. E' anche possibile portare la propria tenda da campeggio. I volontari avranno colazione, pranzo e cena principalmente con prodotti locali.

Tempo libero
Dopo il lavoro i volontari avranno tempo per escursioni in montagna e visite ai villaggi. L’associazione ospitante può organizzare visite a cascate, foreste, comunità Masai, nel pieno rispetto di un turismo ecosostenibile. E’ inoltre possibile concordare un safari ai parchi nazionali come il Cratere di Ngorongoro, il parco del Lago Manyara, Tarangire, Serengeti, Mkomazi e altri. Per i volontari interessati, si può anche organizzare la scalata del Kilimanjaro.

Cosa portare
Si chiede ai volontari di portare con sé stivali da lavoro, guanti e un kit di primo soccorso, e se possibile il sacco a pelo e la tenda. Durante i primi giorni i volontari parteciperanno a un breve corso di orientamento. Inoltre bisognerà assicurarsi di avere tutti i documenti richiesti, inclusi la registrazione con WWOOF Tanzania e il visto per il lavoro volontario in Tanzania.

Quota di iscrizione
E' prevista una quota di iscrizione di 240 euro a settimana, comprensiva di vitto ed alloggio. La somma non comprende l’assicurazione di viaggio per la Tanzania e il trasporto a Gonja.

Come partecipare
Visitare la pagina ufficiale dei progetti per maggiori dettagli. Per candidarsi, occorre compilare un form on line con i propri dati.

Fonte: www.scambieuropei.info