Erogazioni: scadenza per comunicarle

Dal 2018 le associazioni devono comunicare per via telematica all'Agenzia delle Entrate i dati relativi alle erogazioni liberali in denaro deducibili e detraibili ricevute nell’anno precedente dalle persone fisiche.

La scadenza è il 28 febbraio 2018.

L'adempimento, introdotto dal decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze del 30 gennaio 2018 e meglio specificato nel provvedimento dell'Agenzia delle Entrate n. 34431 del 9 febbraio 2018, riguarda:
- le Onlus;
- le associazioni di promozione sociale;
- le fondazioni e associazioni riconosciute, con scopo statutario la tutela, promozione e valorizzazione dei beni di interesse artistico, storico e paesaggistico;
- le fondazioni e associazioni riconosciute, con scopo statutario lo svolgimento o la promozione di ricerca scientifica, individuate con DPCM

E’ necessario comunicare i dati delle persone fisiche che hanno effettuato delle "erogazioni liberali" detraibili/deducibili in sede di dichiarazione dei redditi e pertanto solo quelle effettuate tramite banca o ufficio postale o con altri sistemi di pagamento tracciabili (assegni, carte di credito o carte di debito, ecc.).

Si ricorda che chi ha versato donazioni in contanti non può fruire di alcuna agevolazione fiscale. La comunicazione deve avvenire secondo modalità tecniche da stabilire con apposito provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate (che ad oggi non è stato ancora pubblicato).

Per quest'anno la comunicazione è facoltativa e non è prevista alcuna sanzione in caso di inosservanza.

Per maggiori informazioni: info@csvrovigo.it