Pubblicato il Decreto correttivo

Il 10 settembre 2018 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto legge n. 105 del 3 agosto 2018, recante modifiche ed integrazioni del Codice del Terzo settore (D.lgs. n. 117/2017). Con il nuovo decreto, la scadenza per adeguare gli statuti di Odv, Aps e Onlus è stata fissata al 3 agosto 2019.

E’ opportuno ricordare che, ai fini dell’adeguamento al Codice del terzo settore, le Associazioni interessate possono modificare gli statuti con le maggioranze previste per l’assemblea ordinaria.

Il decreto “correttivo”, per le sole Odv, ha reintrodotto l'esenzione dall'imposta di registro sugli atti costitutivi e su quelli connessi all’attività statutaria (art. 82) nonché l'esenzione IRES per alcune tipologie di immobili delle OdV.

Sono state inoltre inserite alcune attività a favore degli animali fra quelle previste per l'iscrizione al Registro unico nazionale del Terzo settore (RUNTUS). Sono state indicate le modalità con le quali si dovrà indicare il "carattere secondario e strumentale" delle attività diverse da quelle di interesse generale previste dall'art. 5 del D.Lgs 3 luglio 2017.

Per i lavoratori subordinati che vogliano svolgere attività di volontariato in un ente del terzo settore è stata reintrodotta la possibilità di flessibilità oraria o di turnazione, concordata con l’azienda o prevista dagli accordi o dai contratti collettivi.

Nel testo, inoltre, sono contenuti chiarimenti sull’iscrizione al Registro Unico Nazionale e al Registro delle Persone Giuridiche, nonché informazioni sul numero minimo di associati necessari per la permanenza nei registri delle associazioni di promozione sociale e delle organizzazioni di volontariato.

Tra le altre novità, CSVnet entra nel Consiglio nazionale del Terzo settore come era stato richiesto in sede di audizione alle commissioni parlamentari.

Allegati:
- D.lgs. 3 agosto 2018, n. 105 (formato .pdf)