Immagini e fiabe del futuro

In occasione del Festival Biblico e del Maggio Rodigino, due eventi della Caritas diocesana di Adria-Rovigo per guardare al futuro: la mostra con gli scatti di Giulio Cesare Grandi e una fiaba ideata dalle donne straniere della scuola di italiano, il 22 maggio.

Dal 17 al 20 maggio 2018 va in mostra la collezione di scatti del fotografo Giulio Cesare Grandi, realizzati per il calendario della Caritas diocesana di quest'anno. Sarà la Pescheria Nuova, in corso del Popolo, a ospitare la mostra “Il futuro entra in noi molto prima che accada”, con le immagini del fotografo rodigino: donne e uomini che nella propria quotidianità, a diverso titolo, coltivano una propria e speciale idea di futuro, siano essi operatori, volontari, amici, beneficiari delle attività della Caritas.Ciascuna delle persone ritratte nelle foto racconta la propria idea di futuro, fatta non di previsioni o progetti, ma di un impegno quotidiano nella propria comunità, sia esso nel volontariato, nella chiesa, nella scuola.

Sempre la Caritas organizza un momento che vede protagoniste le donne della scuola di alfabetizzazione alla lingua italiana “Vivere in Italia”. Martedì 22 maggio, alle 16.00 nel loggiato esterno del Teatro Sociale, si terrà "Fiabe straordinarie e stravaganti", un reading con le donne della scuola della Caritas, in cui si apprendono la lingua e la cultura italiana.

In questo contesto, le alunne si sono raccontate le fiabe con le quali sono cresciute e ne hanno costruita insieme una nuova: sarà dunque una fiaba speciale, quella che verrà raccontata ai bambini e agli adulti che vorranno sedersi in cerchio ad ascoltarla. Una fiaba in cui si potranno cogliere gli echi dei suoni, dei profumi e dei colori dei tanti paesi diversi da cui provengono le autrici.