Otto domande sul Servizio civile regionale

Sul sito della Regione Veneto sono on line otto Faq, una prima selezione delle domande più frequenti sul Servizio civile regionale. Uno strumento utile, che sarà aggiornato costantemente, per rispondere ai quesiti e ai dubbi più comuni. Ecco le otto domande pubblicate al momento. Per rimanere aggiornati, visitare www.regione.veneto.it/web/sociale/servizio-civile-regionale

1) Chi ha svolto il Servizio civile nazionale può partecipare al bando di selezione per il Servizio civile regionale?
Sì. Non sussiste alcuna incompatibilità, purché ricorrano sempre i requisiti previsti dalla normativa vigente.

2) Chi sta svolgendo il Servizio civile nazionale presso un determinato ente può far domanda per il Servizio civile regionale presso lo stesso Ente?
Occorre che la/il volontaria/o interrompa o abbia già concluso il suo anno di Servizio civile nazionale al momento della presentazione della domanda, in quanto, come previsto da bando, non si devono avere in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo – tra cui rientra anche il servizio civile nazionale.

3) È possibile candidarsi sia per un progetto di Servizio civile nazionale che per uno di Servizio civile regionale?
Sì, è possibile, purché si abbiano i requisiti previsti dalle due diverse normative.

4) Il compenso giornaliero corrisposto alle/ai giovani in Servizio civile regionale è un compenso lordo o netto?
Si tratta di un compenso netto.

5) Qual è il compenso giornaliero percepito dalle/i giovani in Servizio civile regionale?
Alle/ai giovani viene corrisposta un’indennità pari a € 15,00 netti al giorno, compresi i giorni festivi e di riposo, a condizione che prestino servizio trenta ore la settimana. L'indennità viene ridotta del 40% se le/i giovani prestano servizio diciotto ore la settimana e, viene ridotta in proporzione, nel caso di monte orario settimanale compreso tra le diciotto e le trenta ore.
Nello specifico: € 15,00 giornalieri per i progetti di 30/h sett.; € 12,00 giornalieri per i progetti di 24/h sett.; € 10,00 giornalieri per i progetti di 20/h sett.; € 9,00 per i progetti di 18/h sett.

6) Sono ammesse/i a partecipare le/i cittadine/i straniere/i regolarmente soggiornanti in Veneto titolarie/i di permessi di soggiorno in scadenza nel corso dell’anno di servizio?
Sì, tuttavia lo svolgimento del Servizio civile regionale non costituisce titolo per ottenere il rinnovo del permesso di soggiorno.

7) In che modalità si possono presentare le domande?
La domanda di partecipazione va presentata direttamente all’Ente titolare del progetto prescelto, secondo le specifiche modalità indicate dall’Ente medesimo sulla sua pagina internet dedicata al bando di selezione delle/i giovani in SCR. A discrezione, le domande possono essere consegnate anche agli Enti partner. Responsabili comunque delle attività di selezione sono gli Enti capofila.
In generale, la domanda si può presentare a mezzo PEC improrogabilmente entro e non oltre le ore 14.00 del 17 Settembre 2018 (fa fede la data e l’ora di invio della PEC) oppure dovrà pervenire a mano o per raccomandata, sempre entro e non oltre le ore 14.00 del 17 Settembre 2018.
La tempestività con cui perviene la domanda è accertata dall’Ente che realizza il progetto mediante apposizione sulla stessa del timbro recante la data di acquisizione.

8) I progetti di 18/h settimanali possono organizzarsi su 3 giorni di servizio settimanali?
Sì, ciascun Ente si accorderà con la/il giovane in SCR relativamente all’organizzazione dell’orario di servizio.

Per ulteriori informazioni, si rinvia alla "Guida al servizio civile" su questo sito.

Per il nuovo bando di Servizio civile, visitare www.csvrovigo.it/bando-servizio-civile-regionale-2018