Gli Amici di Elena hanno nuovi amici

Il motoclub Fiamme del Polesine sostiene l’associazione Gli Amici di Elena e i suoi progetti con le persone disabili.

Giovedì scorso le due associazioni si sono date appuntamento alla “Casa di Paolo”, l’appartamento gestito dagli Amici di Elena per le attività di incontro, crescita e socializzazione. In particolare, all’interno della struttura si svolge il “Laboratorio della simpatia”, un’attività didattica gestita da circa un anno dai volontari.

L’associazione di biker polesani ha voluto sostenere questo progetto con la consegna di un cospicuo quantitativo di materiale didattico, che consentirà il funzionamento del laboratorio. La consegna è avvenuta proprio nelle mani delle volontarie e dei ragazzi che partecipano al progetto, da parte del presidente del motoclub, Santino Scuro, e di una delegazione di motociclisti, che hanno raccontato le attività svolte del gruppo.  

Le Fiamme del Polesine contano attualmente circa 180 soci e sono da sempre impegnate in attività di solidarietà. Attraverso le proprie iniziative, legate al mondo della motocicletta, raccolgono spesso fondi per opere benefiche di associazioni nel territorio o in occasione di particolari eventi, come accaduto per il recente terremoto che ha colpito il centro Italia. In questo caso, l’impegno dell’associazione ha consentito di raccogliere ben 3.000 euro da destinare alle popolazioni colpite.  

L’associazione Amici di Elena, invece, da un decennio offre a persona disabili attività di socializzazione e crescita personale, tra sport, laboratori, realizzazione di cortometraggi e perfino un laboratorio di cucina. Il loro motto è "Parola d'ordine: divertirsi!"