Antonioli è il nuovo presidente

E' Massimiliano Antonioli il nuovo presidente del Centro servizi volontariato della provincia di Rovigo.

Lunedì 17 settembre, il consiglio direttivo dell'associazione Polesine Solidale, ente gestore del Centro, ha designato Antonioli, rappresentante dell'Avis provinciale, alla guida del Csv. La nomina è avvenuta in seguito alle dimissioni presentate da Lamberto Cavallari. Quest'ultimo, infatti, è stato recentemente eletto consigliere comunale ad Adria e tale carica, in base allo statuto dell'associazione e a quanto previsto dalla riforma del Terzo Settore, non consente di mantenere il ruolo di presidente. Cavallari, eletto nel 2017 per il secondo mandato, resterà comunque nel consiglio direttivo come Tesoriere, ruolo finora svolto proprio da Antonioli.

Il nuovo presidente ha 49 anni, è originario di Castelmassa e svolge la professione di architetto. Attivo nell'Avis del comune altopolesano e nell'Avis provinciale, è al secondo mandato nel consiglio direttivo del Csv. "Ringrazio il consiglio direttivo per la fiducia che mi è stata data - commenta - Allo stesso tempo tengo a ringraziare Lamberto per il lavoro fatto finora e per quanto faremo in futuro, nel segno della continuità e del lavoro di squadra per il nostro territorio".

Restano inalterati gli altri ruoli nel consiglio direttivo, in particolare la vicepresidenza affidata a Marinella Mantovani dell'Auser Volontariato Polesine e i consiglieri Paolo Antonini dell'associazione Volontari Protezione Civile Altopolesine, Roberta Paesante della Fidas Polesana, Gabriele Bellesia dell'associazione “Danilo Ruzza” Donatori Midollo osseo ed Eva Grandi dell'associazione Renzo Barbujani.