I richiedenti asilo che aiutano le associazioni

I have a dream - Musicoterapia con Amici di ElenaSono una trentina i richiedenti asilo che hanno sperimentato attività di volontariato nell'ambito del progetto "I have a dream", promosso dalla Caritas diocesana di Adria-Rovigo, con il supporto operativo del Centro servizi volontariato e la collaborazione di varie associazioni locali.

Provenienti da diversi paesi e ospiti in strutture del territorio, in attesa di conoscere l'esito della richiesta d'asilo, alcune ragazze e ragazzi hanno dato una mano come volontari ad alcune associazioni locali. Alcuni hanno collaborato con "Rikrea", il servizio dell'associazione Sant'Andrea che recupera mobili usati per destinarli a famiglie bisognose, altri hanno fatto volontariato all'oasi felina di via De Polzer, a fianco dei volontari dell'associazione Uomo Natura Animali. Un ragazzo ha accompagnato i volontari dell'Auser che ogni settimana portano la spesa a casa a persone anziane. Con l'associazione Amici di Elena, invece, c'è chi si è cimentato con un laboratorio di musicoterapia con ragazzi disabili e chi, invece, ha partecipato al laboratorio di cucina "L'osteria della gioia". L'associazione Vinci l'Epilessia ha aperto le porte della squadra di sitting volley, sport rivolto a persone con disabilità.

I have a dream - Oasi felinaLo spirito del progetto era offrire esperienze di volontariato a ragazzi e ragazze richiedenti asilo, come spazi per conoscere altre persone, socializzare, imparare cose nuove, sentirsi utili. Per tutte quelle ragioni, insomma, per cui si partecipa ad attività di volontariato. Allo stesso tempo, un'attività utile per superare le inevitabili distanze, che possono generare timori, incomprensioni, vere e proprie paure o tensioni sociali.

"Ia have a dream" è un progetto basato sui piccoli numeri e sulla grande cura dei percorsi scelti. Il 2015 è stato un anno di sperimentazione. L'obiettivo della Caritas diocesana è ora di ampliare l'esperienza a nuove associazioni. Partner del progetto le principali realtà che accolgono richiedenti asilo nella nostra provincia: la cooperativa sociale Porto Alegre e le associazioni Arcisolidarietà e Di Tutti i Colori.

Il progetto "I have a dream" è stato presentato in alcuni incontri pubblici ed è stato raccontato dal fotografo rodigino Diego Gardina, in una serie di scatti suggestivi ed emozionanti, divenuti una mostra itinerante. La mostra "I have a dream" è stata esposta a Rovigo per la Giornata del rifugiato e, successivamente, ad Adria nell'ambito di un progetto sull'integrazione promosso dalle associazioni I Druidi e Artinstrada.

Altre info sul sito www.caritasrovigo.org

Foto: Diego Gardina.