L'ex orfanotrofio in mostra

Prende il via da martedì 31 maggio 2016 la mostra fotografica e documentale dedicata all'ex orfanotrofio San Vincenzo De' Paoli di Adria, promossa dall'associazione Attive Terre, nell'ambito del progetto "Accoglienza e Sostegno per la Coesione Sociale".

Presentata in anteprima il 15 maggio, durante la giornata celebrativa "I Collegiali delle Angeline", sarà ora visitabile in tutta la sua interezza presso la sala civica Cordella, in corso Vittorio Emanuele II, fino al 12 giugno. L'inaugurazione sarà venerdì 3 giugno, alle 18.00.

La mostra si articola in due sezioni: una sezione fotografica, con una chiave di lettura che farà da trama al percorso espositivo, e la sezione documentale, nella quale saranno esposti documenti oggetto della ricerca, catalogazione e selezione del materiale proveniente dall’Archivio della Casa delle Figlie di Santa Angela Merici di Adria.

La mostra intende far conoscere al territorio la storia dell'ex Orfanotrofio e le storie di molti che lo hanno frequentato nelle varie epoche. In futuro, l'associazione intende realizzare un catalogo della mostra.

L'esposizione nasce grazie alla collaborazione del gruppo informale "I collegiali delle Angeline" e di vari contributi individuali, quali Alessio Crepaldi, collezionista adriese, Renato Benvegnù ed Alessandro Andreello per la chiave di lettura del materiale e l’allestimento espositivo, e Paolo Paganin, Giampaolo Veronese, Maurizio Granzieri e Licio Vittorio Girotti. Determinante la collaborazione del Foto Club di Adria, con il suo presidente Gianfranco Cordella, e del fotografo amatoriale Raffaello Stoppa.

Il progetto è stato realizzato dall'associazione Attive Terre - Sostegno e Sviluppo di Uomini Famiglie Culture Territori ed è co-finanziato dal Centro servizi volontariato di Rovigo. La mostra è patrocinata dall'Ufficio Scolastico Territoriale di Padova e Rovigo, dal Fopags – Forum delle Associazioni Genitori nella Scuola, dal Comune di Adria, dal Liceo Bocchi-Galilei e dalla Compagnia di Sant’Orsola, figlie di Sant’Angela Merici di Adria e dalla Parrocchia Cattedrale della città.