Continua la coprogettazione Anziani

Consegna della spesa, prestito di libri a domicilio, incontri culturali, attività per il tempo libero e molto altro: nell'Anno europeo dedicato agli anziani, quattro associazioni mettono in rete i servizi per rispondere a 360 gradi ai bisogni degli over 65, combattere l'isolamento e promuovere una terza età attiva e partecipe. E per farsi conoscere, distribuiranno un calendario con le proprie iniziative raccontate mese per mese.
Auser Volontariato Polesine, associazione Renzo Barbujani, Amici dei Musei di Rovigo e Avas "Noventa Luigi" di Polesella per la prima volta uniscono le forze in un unico progetto, "Invecchiamento attivo, attività intergenerazionale e solidarietà", finanziato dal Centro di servizio per il volontariato e patrocinato dalla Provincia di Rovigo, con l'intento di condividere i servizi e le iniziative che le quattro realtà rivolgono alla popolazione anziana. Dall'assistenza a domicilio all'organizzazione di attività per il tempo libero, dal supporto per l'accesso a enti e strutture sanitarie alle attività culturali, il programma delle iniziative in comune abbraccia tutti gli interventi in grado di rispondere alle esigenze della terza età, grazie alle diverse peculiarità dei partner coinvolti.

Avviato l'anno scorso, il progetto prende il volo nell'Anno europeo intitolato all'invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni, dopo una fase iniziale di formazione, indispensabile per "reclutare" nuovi volontari attivi. Tra le azioni di sostegno materiale agli anziani, sono previsti servizi di consegna a domicilio di spesa, medicinali e perfino di prestito bibliotecario a domicilio, supporto nel disbrigo di pratiche, trasporto verso le strutture sociosanitarie, interventi di manutenzione domestica, ginnastica dolce a domicilio. A Polesella, dalla collaborazione tra le realtà di volontariato, nascerà un punto di ascolto, in cui i volontari saranno a disposizione per rispondere ai bisogni attraverso l'intervento delle associazioni.

Una seconda area di attività riguarda il tempo libero e la socializzazione, per combattere l'emarginazione delle persone anziane. Sono in programma tornei di carte, bocce, scacchi, concorsi di poesia e scrittura, pittura e arti visive, ma anche incontri culturali e gite organizzate. Per quanto riguarda il confronto intergenerazionale, con le scuole della provincia sarà realizzata l'iniziativa "I nonni raccontano", per trasmettere la memoria delle generazioni passate a quelle più giovani, attraverso la testimonianza degli anziani. A Bosaro è prossima al via la sesta edizione di "Corri Mattia", per sensibilizzare in ambito scolastico sul tema della disabilità.
Aprendo l'anno intitolato proprio alla terza età, le associazioni hanno infine presentato il nuovo calendario, dedicato ai pani tipici polesani, con le ricette originali e naturalmente ampio spazio per raccontare le attività delle associazioni e il progetto in corso. Un modo originale per fare entrare il volontariato nelle case e avvicinare i cittadini al mondo della solidarietà.