Privacy e volontariato

La legislazione vigente (D.lgs. 196/2003) impone anche alle Organizzazioni di volontariato il rispetto della normativa sulla privacy, qualora si raccolgano e gestiscano dati anche solo anagrafici, riguardanti i soci dell'associazione o i beneficiari delle azioni di solidarietà. Di conseguenza l'obbligo riguarda in generale tutte le associazioni, sia che svolgano attività di volontariato, sia attività culturali o promozionali.

In materia di privacy, alle associazioni è richiesto di seguire alcune procedure tecniche ed amministrative e una serie di misure idonee a garantire la sicurezza dei dati, la consegna dell'informativa sulla privacy ai soggetti interessati e la richiesta del consenso al trattamento, la nomina degli incaricati.

Infine, le associazioni devono predisporre e aggiornare ogni anno il Documento Programmatico sulla Sicurezza (DPS), relativo al trattamento dei dati personali e alle misure per conservarli e proteggerli. La scadenza per la stesura del DPS è il 31 marzo 2012.
 

Allegati:
- Modello di DPS (formato .doc)
- Decreto Legislativo 2003, n. 196 (formato .pdf)
- Legge 31 dicembre 1996, n. 675 (formato .pdf)