Festa delle oasi 2012

Domenica 20 maggio torna la Festa delle Oasi, l'iniziativa del Wwf che apre al pubblico oltre 100 aree naturali protette in tutta Italia e lancia la campagna per la tutela delle oasi.

Dopo il successo dell'edizione 2011, che ha consentito di salvare due nuovi boschi, il tema della campagna 2012 sono le coste e il mare. Tre le aree da difendere, in Sardegna, Puglia e Veneto. Sarà possibile sostenere la campagna con un Sms al 45503 dal 29 aprile al 20 maggio o con donazioni al Wwf.

I nuovi progetti di salavaguardia sono:
- nuova Oasi Wwf Scivu ad Arbus, in Sardegna, paradiso di dune alte sabbiose e macchia mediterranea, habitat del cervo sardo, minacciata dal taglio dei ginepri secolari e dal passaggio di fuoristrada;
- bonifica della spiaggia che costeggia la Riserva naturale e Oasi Wwf Le Cesine, nel Salento, in Puglia, dove i rifiuti portati dal mare e mai rimossi hanno creato strati di plastica con gravi danni alla vegetazione e agli animali;
- riforestazione e riqualificazione delle zone umide dell’Oasi Wwf Golena di Panarella, paradiso di biodiversità alle porte del Delta del Po, in provincia di Rovigo, che d’inverno ospita fino a 130-140.000 uccelli e che per questo purtroppo è meta ambita dai bracconieri.

Domenica 20 maggio 2012, per  "toccare con mano" la natura tutelata dal Wwf in oltre 40 anni di azione sul campo, le 120 Oasi Wwf saranno aperte gratuitamente al pubblico, insieme a 10 Riserve del Corpo Forestale dello Stato.

Info: www.wwfrovigo.it