Rapporto Caritas sulla povertà

La Caritas ha pubblicato il rapporto 2012 su povertà ed esclusione sociale in Italia. Si intitola "I ripartenti. Povertà croniche e inedite. Percorsi di risalita nella stagione della crisi" e presenta il quadro dei fenomeni di povertà e impoverimento nel paese, attraverso i dati dei Centri di Ascolto Caritas.
Nel 2011 la crisi economica e finanziaria ha provocato un'estensione l'impoverimento di nuove fasce di popolazione, non sempre coincidenti con quelle da tempo in condizioni di povertà. Le difficoltà economiche aumentano tra gli italiani e la povertà si lega sempre più alla mancanza di lavoro. Aumenta la povertà tra gli anziani, mentre un welfare sempre più debole sta provocando un complessivo peggioramento delle condizioni di vita delle fasce di popolazione più fragili ed emarginate.
Nel primo semestre 2012 i dati mostrano un ulteriore peggioramento. Le persone che si sono rivolte ai Centri di Nei primi 6 mesi dell'anno si sono rivolte ai Centri di ascolto Caritas 22.523 persone, a fronte delle 31.335 persone registrate in tutto il 2011. Con questo andamento, l’aumento a fine anno potrebbe raggiungere +33,5%.

Info: www.caritasitaliana.it

Allegati:
- Rapporto in versione integrale (.pdf)
- Sintesi dei principali dati (.pdf)
- Comunicato stampa (.pdf)