Il Terzo Settore manifesta

Sabato 26 gennaio 2013, Confcooperative Federsolidarietà Veneto organizza una mobilitazione generale del Terzo Settore per protestare contro i tagli ai finanziamenti al sociale. Dal 2008 al 2013 si stima che il calo di finanziamento per il sociale sia stato del 90%, con ripercussioni sulle persone con disabilità e disagio psichiatrico, con percorsi di tossicodipendenza o reclusione, emarginate o povere, i bambini, gli anziani, le donne vittime di tratta o di violenza, le persone escluse dal mercato del lavoro a causa della crisi. I tagli mettono a rischio 22 mila posti di lavoro.

Partecipano lavoratori, soci, utenti della cooperazione sociale e loro famiglie, nonché associazioni del terzo settore, organizzazioni sindacali e enti pubblici. Appuntamento alle 8.30 al Pala Taliercio, alle 9.30 inizio della manifestazione e testimonianze di chi opera quotidianamente nel sociale. Suonano la band musicale Ambaradan e dallo spettacolo teatrale Cooperability, frutto del lavoro di operatori, volontari e persone con disabilità. Alle 11.00 sfilata lungo  Ponte della Libertà che collega Mestre a Venezia. Nel pomeriggio, la manifestazione proseguirà pacificamente a Venezia coinvolgendo e animando i cittadini ed i turisti con alcuni flash mob nei punti simbolici della città: il Ponte di Calatrava, il Ponte di Rialto, Piazza San Marco.

Confcooperative Rovigo funge da coordinamento per la provincia di Rovigo. La partenza è prevista alle 7.30 dal piazzale del Centro Commerciale Alìper in Viale Porta Adige 45/g. E' necessario segnalare la partecipazione a Confcooperative: tel. 0425.21667 - 0425.21447. Info: http://siamoilsociale.it