Certificazioni dei compensi

Le associazioni che nel 2012 hanno erogato compensi soggetti a ritenuta d’acconto (per lavoro autonomo, prestazioni occasionali o di professionisti) sono tenute ad inviare a ogni prestatore la certificazioni dei compensi erogati e delle ritenute d’acconto versate entro fine febbraio 2013. La certificazione servirà al percipiente al momento della propria dichiarazione dei redditi.

La certificazione deve contenere:
- i dati anagrafici e identificativi dell’associazione;
- i dati identificativi del percipiente;
- la causale del pagamento (lavoro autonomo professionale, occasionale, ecc.);
- l’ammontare lordo delle somme corrisposte;
- l’ammontare della ritenuta operata;
- la firma del presidente (o legale rappresentante) dell’ente.
 
E’ possibile scaricare il modello di certificazione fornito dal CSV (formato .doc).
 
Ricordiamo anche gli altri adempimenti per chi ha erogato compensi soggetti a ritenuta d’acconto:

Entro il 31 luglio 2013 presentare il modello 770. Il Mod. 770 è la dichiarazione con cui si comunicano all’Agenzia delle Entrate i dati fiscali relativi ai compensi e alle ritenute operate, distintamente per ogni percipiente, nell’anno solare precedente. E’ una dichiarazione dei versamenti effettuati e non comporta ulteriori pagamenti. Va effettuata per via telematica tramite intermediario abilitato (CAF o commercialisti) ai quali vanno fornite le seguenti informazioni e documentazioni:
- nominativo, sede legale, codice fiscale dell’associazione e codice attività (codice ATECO indicato nella certificazione di attribuzione del codice fiscale);
- dati anagrafici e indirizzo del legale rappresentante;
- data di approvazione del bilancio consuntivo 2012;
- copia delle parcelle, note, documenti inerenti compensi e/o retribuzioni;
- copia delle quietanze dei modelli F24 delle ritenute versate.

Entro il 30 settembre 2013 presentare la dichiarazione IRAP. Le prestazioni soggette a ritenuta d'acconto che fanno scattare anche l’obbligo dell'IRAP sono oltre al lavoro dipendente e i contratti a progetto, anche le prestazioni occasionali.
Nel caso in cui invece si siano erogati compensi unicamente a professionisti, e dunque a prestatori con Partita Iva, non è necessario effettuare la dichiarazione IRAP.
Le scadenze del 31 luglio e 30 settembre potrebbero subire variazioni, quindi è consigliabile verificarle in prossimità della stesse.
Le organizzazioni di volontariato iscritte al Registro Regionale previsto dalla L. 266/91 possono usufruire del servizio gratuito di invio telematico del Modello 770 e della dichiarazione IRAP fornendo la documentazione sopra elencata almeno un mese prima della scadenza del 31 luglio.