5 per mille 2014

La Legge di Stabilità 2014 (Legge 147 del 27/12/2013 ) ha confermato termini e modalità per le Associazioni di volontariato e le Associazioni Sportive Dilettantistiche che intendono richiedere il beneficio del 5 per mille della dichiarazione dei redditi 2014. Di seguito un riepilogo:

1. Soggetti ammessi al beneficio
a) sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale di cui all’articolo 10 del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460, e successive modificazioni, nonché delle associazioni di promozione sociale iscritte nei registri nazionale, regionali e provinciali previsti dall’articolo 7 della legge 7 dicembre 2000, n. 383, e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’articolo 10, comma 1, lettera a), del citato decreto legislativo n. 460 del 1997;
b) finanziamento della ricerca scientifica e dell’università;
c) finanziamento della ricerca sanitaria;
d) sostegno delle attività sociali svolte dal Comune di residenza del contribuente;
e) sostegno delle associazioni sportive dilettantistiche, riconosciute ai fini sportivi dal Comitato olimpico nazionale italiano a norma di legge, che svolgono una rilevante attività di interesse sociale”.

2. Scadenza
Gli enti del volontariato devono presentare la domanda d'iscrizione compilando il modello e inviandolo - esclusivamente per via telematica - tramite un intermediario abilitato (es. commercialista, CAF) o direttamente (se abilitati ai servizi Entratel o Fisconline) o attraverso il Csv entro il 7 maggio 2014. Sono tenuti a presentare la domanda anche coloro che l'hanno inviata gli anni precedenti.

3. Adempimenti successivi
All’atto dell’iscrizione il sistema rilascia una ricevuta che attesta l’avvenuta ricezione e riepiloga i dati della domanda. La ricevuta contiene un avviso che segnala l’eventuale discordanza tra il nominativo del legale rappresentante firmatario della domanda e quello presente in Anagrafe Tributaria. Se l’associazione ha cambiato Presidente, sede legale o altri dati comunicati al momento del rilascio del Codice Fiscale, prima di inviare la domanda per il 5 per mille, deve rivolgersi alla locale Agenzia delle Entrate per l’aggiornamento dei dati, compilando il Modello AA5.

L’Agenzia delle Entrate pubblicherà sul proprio sito www.agenziaentrate.it l’elenco provvisorio degli enti del volontariato. Qualora emergano errori di iscrizione nell’elenco del volontariato, il legale rappresentante deve rivolgersi alla Direzione Regionale dell’Agenzia entro il 20 maggio 2014 e chiedere la correzione dei dati. Verificati gli eventuali errori, l’Agenzia provvederà a pubblicare la versione aggiornata dell’elenco.

I legali rappresentanti degli enti iscritti nell’elenco dovranno, a pena di decadenza, – entro il 1° luglio 2014 – spedire a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno alla Direzione Regionale dell’Agenzia (per il Veneto: Agenzia delle Entrate - Direzione Regionale Del Veneto – via G. De Marchi, 16 - 30175 Marghera - Venezia), una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante la persistenza dei requisiti che danno diritto all’iscrizione. Alla dichiarazione deve essere allegata (art. 47 del DPR 28 dicembre 2000, n. 445) copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore.
Il mancato rispetto del termine del 1° luglio 2014 e la mancata allegazione del documento di identità alla dichiarazione sostitutiva costituiscono causa di decadenza dal beneficio.

4. Rendicontazione
Anche per il 2014 è previsto l’obbligo, per gli enti e le Associazioni che hanno ricevuto il contributo del 5 per mille, di redigere un apposito rendiconto separato – corredato da una relazione illustrativa – nel quale devono indicare in modo chiaro e trasparente quale sia stata la destinazione delle somme percepite. La redazione di questo documento dovrà essere effettuata entro un anno dalla ricezione del contributo.

5. Riepilogo delle scadenze
- 7 maggio 2014, termine per l’iscrizione telematica all’Agenzia del le entrate da parte degli enti del volontariato e delle associazioni sportivedilettantistiche
- 20 maggio 2014, termine per la presentazione delle istanze all’Agenzia delle entrate per la correzione di errori di iscrizione negli elenchi degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche;
- 1° luglio 2014, termine per l’invio delle dichiarazioni sostitutive all’Agenzia delle entrate da parte degli enti del volontariato;
- 30 settembre 2014, termine per sanare eventuali irregolarità nella presentazione delle domande (sanzione di 258,00 euro).

6. Assistenza CSV
Il Csv di Rovigo offre gratuitamente alle Associazioni di volontariato l'assistenza alla compilazione del modello di domanda e l'invio telematico. Le domande compilate dovranno pervenire al Csv entro il 30 aprile 2014.

E' inoltre disponibile, esclusivamente per le Organizzazioni di Volontariato iscritte al registro regionale, il servizio di promozione, con la realizzazione di un biglietto da visita e di un depliant a cura del Csv. Le associazioni interessate, devono fornire al Csv i testi del volantino, il logo dell'associazione in alta risoluzione e 2-3 immagini di buona qualità, in formato .jpg o .png. Per aderire, va compilata la scheda di adesione e di invio dei materiali necessari a questo link: www.csvrovigo.it/promozione-5permille2014.

Fonte: www.gazzettaufficiale.it