Dove va il volontariato?

Date
Venerdì 31 gennaio, ore 14.30-17.30 (Treviso); sabato 1 marzo, ore 9.00-13.00 (Verona); Giovedì 13 marzo, ore 17.00-20.00 (Rovigo); sabato 5 aprile, ore 9.30.13.30 (Vicenza); venerdì 9 maggio, ore 15.00-18.00 (Belluno); sabato 17 maggio, ore 10.00-12.00 (Padova); sabato 20 settembre 2014 (Venezia).

Motivazioni
Il volontariato, al pari dell’intera società, vive una profonda trasformazione sociale, organizzativa ed identitaria. Ciò genera inquietudini ma anche nuove energie, sentimenti e desideri di “mettersi in gioco” che devono essere raccolti e valorizzati. Questa crisi, soprattutto di senso e di valori, richiede una pluralità di sguardi, orizzonti di lungo periodo e nuovi immaginari.
Per partecipare con dignità, idee e visioni ai complessi processi decisionali, istituzionali ed economici in atto, è urgente che il volontariato torni a riflettere sulle questioni chiave che attraversano i territori, i settori d’intervento e le motivazioni della gratuità. Il volontariato può ritrovare un pensiero strategico comune per produrre cultura, valori e innovazione sociale. Nello stesso tempo, alla pari degli altri attori della società, dalla politica e all’economia, il volontariato ha il dovere di rinnovare e di formare una classe dirigente capace di incidere e di segnare il futuro.
Quale società stiamo costruendo e quale spazio è riservato ai più deboli?
In quale prospettiva si colloca il ruolo politico del volontariato? Qual è la strada? Che ruoli devono rivestire gli attori della Comunità?
E’ possibile proporre un nuovo ordine di priorità per la società contemporanea?

Obiettivi
1. Formare, aggiornare e rinnovare la classe dirigente del volontariato Veneto;
2. Promuovere il dialogo e la dialettica fra le reti del volontariato Veneto;
3. Costruire un laboratorio di confronto partecipato sui temi sociali emergenti fra i volontari con funzioni di responsabilità nelle Associazioni e nei luoghi della rappresentanza.

Programma
- Venerdì 31 gennaio, ore 14.30 - 17.30, Palazzo della Dogana, Facoltà di Giurisprudenza Aula B, riviera Garibaldi 13/E - Treviso, "Il ruolo politico del volontariato", con Adriano Bordignon, Presidente Csv Treviso; Umberto Curi, Docente Università di Padova; Pietro Barbieri, Portavoce Forum Nazionale del Terzo Settore e Presidente della Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap (FISH);
- Sabato 1 marzo, ore 9.00-13.00, Csv Verona, via Cantarane, 24, "Giovani e volontariato", con Chiara Tommasini, presidente Csv Verona; Ennio Ripamonti, docente Università di Milano;
- Giovedì 13 marzo, ore 17.00-20.00, Csv di Rovigo, viale Tre Martiri, 67, "Comunicare la solidarietà, stimolare nuovi immaginari", con Remo Agnoletto, Presidente Csv; Andrea Volterrani, docente Università Tor Vergata di Roma e Presidente Fondazione Fortes;
- Sabato 5 aprile, ore 9.30-13.30, Fiera di Vicenza - Agorà della Solidarietà, "Fundraising come strumento operativo per i Csv", con Maria Rita Dal Molin, presidente Csv di Vicenza; Luciano Zanin, Presidente Associazione Italiana Fundraiser, consulente e formatore;
- Venerdì 9 maggio 2014 ore 15.00 -18.00, presso Confindustria in Via San Lucano, 15 Belluno, "Volontariato e responsabilità sociale d'impresa: esperienze locali", con rappresentanti di Csv Belluno, Confindustria Belluno Dolomiti e Aziende locali;
- Sabato 17 maggio 10.00-12.00, Scuola della Carità, via San Francesco, 61 Padova, "Legame Sociale una necessità del volontariato oltre il “fare”", con Giorgio Ortolani, presidente Csv Padova; Vittorio Pelligra, ricercatore di Economia Politica presso il Dipartimento di Economia dell’Università di Cagliari, e Giovanni Realdi, tutor della “Scuola del legame sociale”;
- Sabato 20 settembre, Venezia, "Il volontariato incontra il mondo del profit: percorsi di avvicinamento", con Luisa Conti, presidente Csv di Volontariato di Venezia (relatore e sede da definire);

Destinatari
Sono invitati i volontari che operano con ruoli di responsabilità nelle Associazioni del Veneto, nella Conferenza regionale del Volontariato, negli organi sociali degli Enti gestori e dei CSV.

Il corso è organizzato con il patrocinio del Co.ge Veneto e della Regione Veneto.