Proposte per riformare il Terzo Settore

Diversi organismi di rappresentanza del Terzo Settore hanno inviato contributi al Governo per la Riforma presentata nel maggio 2014 (leggi). CsvNet propone un rilancio del sistema Csv. Il Forum del Terzo Settore chiede strumenti di sostegno, promozione e controllo.

Il Documento di CsvNet
CsvNet ha coinvolto i 76 Centri di servizio per il volontariato soci in una consultazione on line dal 20 al 28 maggio 2014. Gli stessi Csv hanno organizzato incontri nel territorio con le associazioni. Il Csv di Rovigo ha organizzato un dibattito con esponenti del Terzo Settore e della politica. Al termine del confronto, CsvNet ha inviato al Governo un documento con un contributo al percorso di riforma. Tra le proposte, gestione autonoma dei Csv da parte delle associazioni, Csv come sistema unico nazionale articolato territorialmente, apertura alle potenzialità dei Csv e programmazione di lungo periodo.
- Scarica il documento (formato .pdf)

Forum Terzo Settore
Il documento prodotto dal Forum del Terzo Settore pone come obiettivo prioritario di una Riforma la promozione del Terzo Settore quale attore strategico per lo sviluppo politico, economico e sociale del Paese, soggetto del cambiamento e il riconoscimento della funzione pubblica del Terzo Settore quale protagonista nell’attuazione dei principi costituzionali della solidarietà e sussidiarietà.
Tra i nodi da affrontare, una definizione chiara del Terzo Settore (il suo senso, suoi output, chi vi rientra e chi no), gli aspetti giuridici, gli strumenti di trasparenza e controllo e quelli di promozione e sostegno, ad esempio la fiscalità, il rapporto con la Pubblica Amministrazione.
- Scarica il documento (formato .pdf)

Altri documenti:
- Contributo della Conferenza del Volontariato (formato .pdf)
- Contributo delle Acli (formato .pdf)
- Contributo dell'Anpas (formato .pdf)
- Osservazioni di Cgil, Cisl e Uil (formato .pdf)

Links:
- La Riforma del Terzo Settore >