Niente bollo per il trasporto sociale

Le associazioni di volontariato, che fanno servizi di trasporto di anziani e disabili con pulmini o altri mezzi, non pagheranno il bollo. Lo stabilisce un emendamento alla Legge di stabilità 2015 della Regione Veneto, approvato all'unanimità dal Consiglio regionale.

Con la norma approvata oggi all’unanimità dal Consiglio vengono esentati dal pagamento della tassa automobilistica tutti quei mezzi adibiti al trasporto sociale o degli anziani di proprietà delle Organizzazioni di volontariato iscritte al registro regionale (L. 266/91) e costituite ai sensi della legge 40 del 1993. Non sono esentate le Associazioni di promozione sociale.

L'esenzione è frutto di numerose iniziative del Terzo Settore e dei Centro di servizio del Veneto, a partire dalla presa di posizione del Csv e del Comitato d'Intesa di Belluno fino alla raccolta firme promossa dal Csv di Padova, con migliaia di firme presentate al Consiglio regionale. Gli enti gestori dei Csv del Veneto hanno sottoscritto un documento unitario, inviato alla Regione e a CSVnet, il coordinamento nazionale dei Csv, proprio sul superamento della tassa imposta anche ai mezzi adibiti al trasporto di non autosufficienti, che colpiva centinaia di Organizzazioni di volontariato in tutta la regione.

Fonte: www.consiglioveneto.it