Il cinema come fonte per la storia

L'Arci di Rovigo primuove il ciclo di film "Il cinema come fonte per la storia della Guerra Fredda"

Alle 21.00 all'Arci, in viale Trieste, 29:
- Martedì 25 luglio, "Il dottor Stranamore" di Stanley Kubrick;
- Martedì 1 agosto, "Mano pericolosa" di Samuel Fuller;
- Martedì 8 agosto, "Totò e Peppino divisi a Berlino" di Giorgio Bianchi;
- Martedì 22 agosto, "La spia che venne dal freddo" di Martin Ritt;
- Martedì 29 agosto, "Il sipario strappato", di Alfred Hitchcock;

Alle 21.00 al Teatro Don Bosco, viale Marconi, 5:
- Giovedì 7 settembre, "lettere al Kremlino", di John Huston;
- GIovedì 14 settembre, "Matinée" di Joe Dante;
- Giovedì 21 settembre, "Cenere e diamanti" di Andrezej Wajda;
- Giovedì 28 settembre, "Uno, due, tre!" di Billy Wilder;
- Venerdì 6 ottobre, "Come eravamo" di Sidney Pollack;
L'iniativa è realizza con il contributo della Fondazione Cariparo.

Data: 
Martedì, 25 Luglio, 2017 - 21:00
Martedì, 1 Agosto, 2017 - 21:00
Martedì, 8 Agosto, 2017 - 21:00
Martedì, 22 Agosto, 2017 - 21:00
Martedì, 29 Agosto, 2017 - 21:00
Giovedì, 7 Settembre, 2017 - 21:00
Giovedì, 14 Settembre, 2017 - 21:00
Giovedì, 21 Settembre, 2017 - 21:00
Giovedì, 28 Settembre, 2017 - 21:00
Venerdì, 6 Ottobre, 2017 - 21:00