A "Cineset" si parla di bullismo con un film e una testimonianza

Cos’è veramente il bullismo? Come si può riconoscerlo? Come possono affrontarlo le famiglie?

Lunedì 26 luglio il tema del bullismo è al centro di un evento speciale in apertura di “Cineset”, la rassegna di cinema estivo a Rovigo. Appuntamento alle 21.00 al Pattinodromo delle Rose in via Bramante, con un incontro utile ed emozionante, curato dalle associazioni #Unitiinrete e Altoditerra assieme allo Skating Club Rovigo.

Intervengono Federica Boniolo, psicologa e presidente di #Unitiinrete, e Anna Osti, avvocato e presidente di Altoditerra. E soprattutto prenderà la parola Annapaola Borghesan, madre di David Peruffo, morto suicida nel 2013, dopo mesi di vessazioni nella scuola veneziana in cui studiava.

Borghesan racconta questa tragica vicenda nel libro “Preso di mira”, con lo scopo di “risvegliare la consapevolezza che i gravi fatti accaduti a David possono succedere ai ragazzi nelle scuole, comunità o ritrovi di giovani” e, aggiunge, di “svelare i retroscena di quello che spesso è confuso con la goliardia”. La madre di David ha fondato a Montagnana l’associazione di volontariato David e Golia, per ascoltare e aiutare chi è vittima di bullismo.

Proprio definire chiaramente i confini del fenomeno è uno degli obiettivi dell’evento: «È importante far capire cos'è davvero il bullismo, distinguendolo tanto dal semplice scherzo, quanto dalla violenza», spiega l’avvocato Osti.

«Nell’anno dei lockdown se n'è parlato meno perché i ragazzi non hanno potuto stare insieme fisicamente, ma è aumentato il cyberbullismo – prosegue la dottoressa Boniolo – Il bullismo tradizionale è destinato però a tornare. Occorre parlarne, ma soprattutto offrire soluzioni». Altoditerra e #Unitiinrete affrontano entrambe, pur da prospettive diverse, i temi del bullismo e del cyberbullismo, offrendo alle famiglie e ai ragazzi informazioni, formazione e supporto per capire come affrontare il problema.

L’evento sarà a ingresso libero. Alle 21.45 seguirà la proiezione del film "Il ragazzo invisibile” di Gabriele Salvatores, il cui protagonista è proprio un adolescente alle prese con i bulli, anche se le sue avventure si inseriscono in una trama più vicina al film di supereroi americano.

La rassegna “Cineset” è promossa da Zico, Asm Set ed Euganea Movie Movement con il Coni e il Comune di Rovigo. Per scoprire il programma aggiornato si può visitare il sito www.zico.me.