Un premio a chi era in prima linea

Sono circa 60 i volontari e i tecnici di Protezione civile che hanno ricevuto il riconoscimento dal sindaco di Taglio di Po, Francesco Siviero, per l'impegno messo in campo durante l'emergenza maltempo che ha colpito il litorale veneto nello scorso agosto, causando numerosi danni anche nel Delta del Po.

La cerimonia si è svolta sabato 17 febbraio 2018 nella sala consiliare del Comune di Taglio di Po, con la consegna degli attestati di partecipazione e il ringraziamento ai volontari e tecnici, che hanno prestato servizio nella situazione di emergenza causata dalla tromba d'aria del 10 agosto, che ha provocato il crollo di tralicci dell'alta tensione, l'abbattimento di decine di alberi e innumerevoli danni agli edifici dell'area.

Un evento, ha ricordato il primo cittadino, "che ha messo a dura prova il sistema di Protezione civile, che ne è uscito però rinforzato e consapevole delle proprie capacità e peculiarità. Non c'è stato bisogno di aiuti esterni alla Provincia di Rovigo e questo deve essere motivo di orgoglio per i volontari".

Agli interventi hanno partecipato, non solo i volontari del gruppo di Taglio di Po, ma anche di Corbola, dei gruppi di Porto Tolle e Occhiobello, del Nucleo Provinciale Polesine.

Il coordinatore del Gruppo Intercomunale Volontari "Isola di Ariano", Ivano Domenicale, ha espresso la volontà di mantenere questo spirito di collaborazione durante future esercitazioni e momenti congiunti.

Presenti all'evento anche l'assessore alla Protezione civile del comune di Porto Tolle, Ivano Gibin, e il vicesindaco del comune di Corbola, Fabrizio Milani. 

Fonte: www.ilgiornaledellaprotezionecivile.it