A Radio Volontariato la storia di Luca e Cristina

Cristina e Luca hanno trovato lavoro. Sarebbe una notizia da festeggiare comunque, in tempi di crisi economica e difficoltà per molti giovani. Lo è doppiamente, quando si parla di persone con una disabilità. La storia di Cristina e Luca - e del progetto che ha consentito loro di lavorare – è l’ultima storia di quest’anno a Radio Volontariato.

Nato su impulso dell’associazione Down Dadi, il progetto “Zupperia” ha consentito a una decina di ragazze e ragazzi di sperimentarsi nel lavoro in sala e in cucina, grazie alla collaborazione con il ristorante “Ofizial” di Adria, l’istituto alberghiero “Cipriani” e il contributo del Csv di Rovigo. E proprio il ristorante, alla fine, ha scelto di coinvolgere due dei ragazzi partecipanti come dipendenti.

Una bella notizia con cui fare gli auguri di Natale a tutti gli ascoltatori e una storia positiva che sia di buon auspicio in vista dell’anno nuovo. A raccontare il progetto Francesca, educatrice, Ilaria, volontaria dell’associazione, e la stessa Cristina: “Le mie attività preferite sono quelle a contatto con le persone”, racconta, emozionata.

Lo scopo del progetto era proprio quello di aiutare i ragazzi e le ragazze a inserirsi nel mondo lavorativo. Più in generale, Down Dadi si propone l’ambizioso obiettivo di aiutare persone con disabilità a costruire una propria autonomia, ad esempio con un progetto di vita in un appartamento, affiancati da volontari e operatori.

La puntata è in onda dalla seconda metà di dicembre, condotta da Francesco Casoni e da Elena Tomasi del Centro servizi volontariato di Rovigo.