Scambi giovanili (Erasmus +)

Un modo interessante per conoscere altre culture e mettersi alla prova si ha con gli Scambi giovanili, progetti di mobilità dell’asse Gioventù (inseriti nell’azione Key1 del programma europeo Erasmus +). Ideati allo scopo di favorire l’incontro tra giovani di paesi e culture diverse all’interno dell’Unione Europea, questi progetti coinvolgono i partecipanti nel completamento di un programma di lavoro da loro ideato prima dello scambio, con la realizzazione di attività quali: esercitazioni, seminari, dibattiti e attività all’aria aperta. Progetti incentrati sulle capacità dei singoli partecipanti, volti al miglioramento delle loro capacità organizzative e comunicative, coinvolgendoli nel lavoro di squadra e nella conoscenza di una cultura diversa, ricca di tradizioni, usi e costumi differenti. Un impegno tra coetanei volto a costituire nuove amicizie e punti di incontro, basato sulla cooperazione e la motivazione dei partecipanti. Al termine dell’esperienza ciascun partecipante avrà diritto a ricevere un certificato Youthpass, che attesterà e descriverà l’esperienza svolta ed i risultati di apprendimento conseguiti.

Come informarsi delle varie opportunità? Per partecipare ad uno scambio giovanile è possibile rivolgersi ad organizzazioni o associazioni che promuovono e coordinano queste attività o aderire a progetti elaborati da gruppi informali. Lo scambio può coinvolgere un minimo di 16 partecipanti, fino a un massimo di 60 di cui almeno 5 devono provenire dallo stesso gruppo (leaders dei gruppi inclusi). Ogni gruppo nazionale deve avere almeno un leader, ovvero un adulto che accompagni i partecipanti nel viaggio e che favorisca la collaborazione e l’apprendimento, garantendone al contempo la sicurezza e la protezione.

Chi può partecipare? Possono prendervi parte giovani di età compresa tra i 13 e i 30 anni, provenienti dai paesi delle organizzazioni che si sono occupate dell’invio e dell’accoglienza dei partecipanti.

Quanto dura di solito lo scambio? Solitamente lo scambio dura dai cinque a ventuno giorni, escluso il tempo del viaggio necessario a raggiungere la destinazione.

Quali sono i costi a carico del partecipante? Il progetto copre i costi di vitto, alloggio e parte delle spese di viaggio del partecipante. I costi dello spostamento vengono rimborsati in base alla distanza (calcolata utilizzando il calcolatore di distanze della Commissione europea) tra il punto di partenza e quello di destinazione.

Per ulteriori informazioni ecco alcuni siti consigliati:
•    Portale dei giovani - www.portaledeigiovani.it/canali/erasmus/gioventu/scambi-giovanili
•    Scambi Internazionali - scambinternazionali.it/scambi.php
•    Scambieuropei - www.scambieuropei.info/category/partire/scambi-culturali/