I progetti di Aism sostenuti da Adriatic Lng

La società Adriatic Lng sosterrà l'Aism con un finanziamento di 10.000 euro, consentendo di implementare i servizi per le persone con sclerosi multipla. La collaborazione è stata presentata il 29 settembre 2016 in una conferenza stampa nella sede del Centro servizi volontariato di Rovigo. Ecco un dettaglio dei progetti che saranno sostenuti. 
 
Attività di Socializzazione
Il Centro sociale AISM a Rovigo è uno spazio dedicato e strutturato che opera per promuovere progetti individuali, specifici per le persone con maggiore fragilità. Le attività strutturate puntano a recuperare abilità, risorse, autonomie, partendo dalle singole storie, con un’attenzione al contesto, all’ambiente, alla rete individuale.
La persona con SM può partecipare alle attività in base ad un percorso concordato con i volontari di Sezione, in raccordo con la rete e con le risorse del territorio.
Destinatari prioritari sono quelle persone con una grave disabilità, che pur continuando a vivere presso il proprio domicilio, sono privi di un’adeguata rete sociale. Queste persone sono due volte svantaggiate: disabilità e isolamento e, per questo motivo, meritano una maggiore attenzione e un approccio adeguato e rispettoso a causa della loro fragilità.
Il centro sociale è strutturato per 10 persone con SM e coinvolge 5 volontari, oltre la collaborazione di eventuali figure professionali individuate. E’ aperto 2 giorni a settimana.

Attività di benessere
AISM crede nell’importanza di garantire che ogni persona con SM abbia accesso ad attività di benessere, intesa come attività che si occupano principalmente di qualità della vita e di benessere, senza alcuna connotazione sanitaria.
Tra le attività di benessere adeguate ad una persona con SM in particolare c’è  l’Attività Fisica Adattata (AFA).
Una regolare attività fisica è molto importante per la qualità di vita delle persone con SM. Infatti, lo svolgimento di attività di benessere è positiva per chiunque in quanto fa bene alla salute, migliora la fitness, migliora l’apparato osteo-mio- articolare, riduce i fattori di rischio per le patologie cardiovascolari, previene l’osteoporosi e altre patologie mioarticolari e altro. L’attività fisica per una persona con disabilità comporta anche dei valori aggiunti, ovvero concorre a prevenire le complicanze dell’immobilità, prolunga i benefici della riabilitazione e svolge una importante funzione di socializzazione e di prevenzione dall’isolamento sociale. Studi specifici, infatti, dimostrano che nella Sclerosi Multipla «una costante attività fisica abbia benefici sulla qualità della vita, fatica e depressione».

Attività di supporto psicologico
La diagnosi di SM e l’andamento imprevedibile della malattia hanno una forte ricaduta sugli aspetti psicologici ed emotivi della persona e di chi le sta accanto. Il supporto psicologico risulta, infatti, tra i principali bisogni di chi convive con la SM, soprattutto in particolari fasi di vita e di decorso di malattia.
AISM aspira a garantire l’accesso ad una prima risposta di orientamento psicologico presso le Sezioni, al fine di assicurare una risposta concreta e gratuita a coloro che ne esprimono il bisogno, in particolare garantendo l’accesso ai primi 6 colloqui di orientamento e supporto e i gruppi di sostegno per famigliari e per persone con SM.
L’attività avviata per il 2015 con la collaborazione del Centro SM dell’ospedale di Rovigo,  ha visto il coinvolgimento di circa 20 persone in incontri di gruppo.
Per il 2016 si intende dare continuità all’attività, ed avviare ulteriori percorsi di supporto psicologico per gruppi rivolti ai famigliari e caregiver. Il programma già avviato nel 2016 e da concludersi entro la fine dell’anno prevede :
- 1 gruppo per famigliari per 10 persone – strutturato su 2 incontri mensili per 9 mesi
- 1 gruppo per neodignosticati per 15 persone – strutturato su 2 incontri mensili per 9 mesi

Attività di informazione
Il bisogno di essere informati risulta prioritario per chi convive con la SM: comprendere come la malattia impatta sulla propria vita e avere le conoscenze corrette su come affrontarla permette di migliorare l’approccio alla SM e imparare a gestirla.
Essere informati permette di sentirsi più sicuri di fronte a dubbi e paure, meno spaventati rispetto al futuro e a come la SM può condizionare il proprio presente. L’informazione permette di cogliere le opportunità disponibili, di apprendere indicazioni utili, di confrontarsi con esperti e altre persone che vivono con la SM. Grazie all’informazione si può acquisire maggior consapevolezza nel prendere decisioni: rappresenta quindi un primo passo importante verso l’autodeterminazione.
I bisogni informativi possono essere collegati a specifiche esigenze e problematiche che si stanno affrontando oppure possono riguardare la necessità di conoscere ed approfondire i meccanismi della sclerosi multipla e le prospettive future.
L’obiettivo dell’attività è quello di promuovere e diffondere occasioni di informazione e aggiornamento su tutti gli ambiti della SM rivolti a tutte le persone coinvolte dalla SM nelle diverse fasi di vita e di decorso.
Entro la fine del 2016 AISM, Sezione provinciale di Rovigo, ha l’obiettivo di realizzare un evento di informazione e confronto su temi di particolare interesse per chi affronta la SM e con il coinvolgimento di operatori socio sanitari specializzati in questa patologia. Il tema scelto per l’evento è la correlazione tra SM e Sessualità. Aspetto molto sentito dalle persone con SM dal momento che la malattia colpisce in giovane età, momento in cui tra i tanti progetti della vita c’è anche quello di “metter su famiglia”. Ne parleranno con le persone con SM, con un sessuologo e un neurologo.

Per informazioni sull'Aism di Rovigo, visitare il sito www.aism.it/rovigo