Obbligo dello "spesometro"

Entro il 20 aprile 2017 le Associazioni con partita IVA e che hanno fatto operazioni rilevanti ai fini dell'IVA nel 2016 devono effettuare la comunicazione di queste operazioni (detta anche "spesometro").

L'obbligo non riguarda le associazioni dotate di solo codice fiscale, che non svolgono attività commerciale.

La comunicazione che le associazioni sono tenute ad inviare deve contenere i dati delle fatture di acquisto e di vendita relative all’anno 2016. Sono tenute anche le associazioni che si avvalgono del regime forfetario ex Legge 398/1991: oltre ai dati delle fatture emesse, queste ultime devono comunicare anche gli importi relativi agli acquisti di beni e servizi direttamente riferibili all’attività commerciale eventualmente svolta.

Lo spesometro 2016 va trasmesso per via telematica (avvalendosi quindi di un intermediario abilitato: si consiglia di rivolgersi ad un CAF o ad un professionista abilitato) entro:
- l’ 11 aprile, per i soggetti che effettuano la liquidazione IVA mensile;
- il 20 aprile, per i soggetti che effettuano la liquidazione IVA trimestrale (tra cui le associazioni in regime 398/1991).