Le tariffe Siae per le associazioni

La Siae (Società Italiana Autori ed Editori) prevede condizioni specifiche per concerti, spettacoli ed eventi organizzati da Associazioni solidaristiche, Pro Loco e parrocchie.

Non esistono forme di esenzione assoluta, ma un tariffario specifico per agevolare le associazioni. Il compenso per diritto d’autore è sempre dovuto, ma varia sulla base di parametri che tengono conto, in generale, delle modalità organizzative degli eventi (ad es. l'accesso gratuito o non gratuito), dell’affluenza di pubblico, del luogo di svolgimento della manifestazione e della presenza di altri proventi collegati allo spettacolo.

Ecco le condizioni 2017 presentate sul sito della Siae.
 
Associazioni Solidaristiche. Per le manifestazioni musicali organizzate da Associazioni Solidaristiche, l’importo per diritto d’autore da corrispondere si differenzia a seconda se si tratti di manifestazioni gratuite o non gratuite. Sono considerati gratuiti gli spettacoli ai quali il pubblico accede senza biglietti o  altri titoli di ingresso o per i quali non sono presenti altri introiti di vario genere finalizzati all’allestimento dell’evento o all’organizzazione dello spettacolo (es. sponsorizzazioni, contributi, ecc.)

Per le manifestazioni gratuite è previsto il pagamento di un  importo  fisso  giornaliero,  variabile in base alla territorialità, ai punti spettacolo, alle giornate effettive di spettacolo.
- Feste piccole (comunali): 117,00 euro
- Feste medie (zonali): 224,60 euro
- Feste medio-grandi (provinciali e regionali): 345,00 euro

Per le manifestazioni non gratuite si applicano le seguenti specifiche percentuali :
- 10% per eventi musicali veri e propri (es. festival di canzoni, concerti musica leggera...)
- 4% per spettacoli di arte varia
- 2,10% per spettacoli cinematografici
Il compenso per diritto d’autore è calcolato applicando le percentuali sui seguenti elementi, ove presenti:
- 100% dell’importo derivante dalla vendita dei biglietti al netto delle imposte
- 100% degli importi dei servizi o altri accessori obbligatoriamente richiesti per lapartecipazione alla manifestazione
- 50% degli importi delle consumazioni/cene
- 50% degli importi dei servizi o altri accessori facoltativi connessi alla manifestazione
- 50% dei contributi da enti pubblici e privati (35% se erogati da enti pubblici con carattere di liberalità
- Altri importi connessi alla manifestazione quali ad esempio sponsorizzazioni (considerati al 50%) e diritti di ripesa televisiva (considerati al 100%)
- 100% delle quote sociali specifiche destinate alla manifestazione o ai cicli di manifestazioni.
- 100% delle raccolte di oblazioni, specifiche per la manifestazione.

L’importo da corrispondere non può comunque essere inferiore ai seguenti importi:
- Feste piccole (comunali): 87,80;
- Feste medie (zonali): 168,50 euro;
- Feste medio grandi (provinciali e regionali): 258,80 euro.

Pro Loco. Anche per gli spettacoli musicali, festival di canzoni, concerti di musica leggera, classica, jazz, concerti di danza e balletti, concerti di bande e majorettes, rassegne di gruppi folcloristici, corsi  carnevaleschi e rievocazioni  storiche, spettacoli  cinematografici, spettacoli di arte varia, organizzati dalle Pro Loco l’importo per diritto d’autore da corrispondere si differenzia a seconda se si tratti di manifestazioni gratuite (vedi sopra). Anche in questi casi l'importo fisso giornaliero per le manifestazioni gratuite è stabilito in base al soggetto organizzatore, ai punti spettacolo o alle
giornate effettive di spettacolo:
- Feste zonali piccole (una sola Pro Loco per manifestazioni in frazioni o Comuni fino a 1.000 abitanti): 79,50 euro
- Feste zonali medie (una sola Pro loco per manifestazioni in frazioni o Comuni da 1.001 a 3.000 abitanti): 101,90 euro
- Feste piccole (una sola Pro loco per manifestazioni in frazioni o Comuni da 3.001 a 6.000 abitanti): 118,10 euro
- Feste medio piccole (una sola Pro loco per manifestazioni in frazioni o Comuni da 6.001 a 15.000 abitanti): 160,90 euro
- Feste medie (una sola Pro loco o unioni di Pro Loco coordinate UNPLI per manifestazioni in frazioni o Comuni da 15.001 a 40.000 abitanti): 226,90 euro
- Feste medio grandi (una sola Pro loco o unioni di Pro Loco coordinate UNPLI per manifestazioni in Comuni o provincie da 40.001 a 100.000 abitanti): 348,30 euro
- Feste grandi (una sola Pro loco o unioni di Pro Loco coordinate UNPLI per manifestazioni in Comuni o Provincie con oltre 100.000 abitanti): 496,30 euro

Per quanto riguarda le manifestazioni non gratuite, sulla base di calcolo si applicano le seguenti specifiche percentuali :
- 10% per eventi musicali veri e propri (es. festival di canzoni, concerti musica leggera);
- 4% per spettacoli di arte varia;
- 2,10% per spettacoli cinematografici.

Il compenso per diritto d’autore è calcolato applicando le suddette percentuali sui seguenti elementi, ove presenti :
- 100% dell’importo derivante dalla vendita dei biglietti al netto delle imposte         
- 100% degli importi dei servizi o altri accessori obbligatoriamente richiesti per la partecipazione alla manifestazione
- 50% degli importi delle consumazioni/cene
- 50% degli importi dei servizi o altri accessori  facoltativi  connessi alla manifestazione (es. diritti per prenotazioni tavolo)      
- Altri importi connessi alla manifestazione, quali ad esempio sponsorizzazioni (considerati al 50%) e diritti di ripesa televisiva (considerati al 100%)
- 100% delle quote sociali specifiche destinate alla manifestazione o ai cicli di manifestazioni.
- 100% delle raccolte di oblazioni o quote sociali, specifiche per la manifestazione
- 50% dei contributi di enti pubblici e privati (35% se erogati da enti pubblici con carattere di liberalità)
- 100% dei biglietti o altri titoli che consentono l’ingresso gratuito alla manifestazione

L’importo da corrispondere non può comunque essere inferiore ai seguenti importi:
- Feste zonali piccole: 59,60 euro
- Feste zonali medie: 76,40 euro
- Feste piccole: 88,60 euro
- Feste medio piccole: 120,70 euro
- Feste medie: 170,20 euro
- Feste medio grandi: 261,20 euro
- Feste grandi: 372,20 euro

Fonte: www.siae.it