Uova di Pasqua per i bambini saharawi

Il Centro documentazione polesano propone anche quest'anno le uova di Pasqua per sostenere l'accoglienza estiva in Italia dei bambini provenienti dai campi profughi saharawi.

Il ricavato viene devoluto all’Associazione Jaima Sahrawi, attiva per una soluzione giusta e non violenta nel Sahara Occidentale, che cura l'arrivo in Italia dei bambini. Il Cdp stesso, ormai da tredici anni, ogni estate ospita in Polesine una decina di bambini.

Le uova, di cioccolato al latte o fondente, sono cedute con un'offerta di 10 euro. E' possibile acquistarle chiamando il numero 339.8379831 o inviando una mail a info@cdponlus.it

L’Accoglienza dei bambini si svolgerà tra luglio e agosto, coinvolgendo circa 40 piccoli provenienti dai campi profughi del deserto algerino, di età compresa tra gli 8 ed i 12 anni. Sette persone adulte Sahrawi accompagneranno costantemente il gruppo. I bambini saranno ospiti di centri estivi sul territorio reggiano, rodigino e padovano.

Scopo del soggiorno è offrire a questi bambini opportunità ed esperienze di vita altrimenti precluse dalla dura vita nelle tendopoli del deserto a sud di Tindouf, dove sono insediati dal 1975 i campi profughi per i rifugiati del Sahara Occidentale: una migliore alimentazione, i controlli sanitari di base, la conoscenza di un diverso ambiente naturale.