Voci per la Libertà a Rosolina Mare

Inizia giovedì 14 luglio 2016 a Rosolina Mare la 19^ edizione di "Voci per Libertà", il festival dedicato ad Amnesty International e ai diritti umani.

Dopo i sette eventi di giugno e luglio nei diversi comuni della provincia di Rovigo, la manifestazione di Amnesty International Italia entra nel vivo con il festival, dal 14 al 17 luglio in piazzale Europa a Rosolina Mare, e il concorso per esordienti che assegna ogni anno il Premio Amnesty International Italia Emergenti.

Le serate saranno condotte da Savino Zaba (Radio 2 – Raiuno) e Carmen Formenton (Voci per la Libertà). Quest'anno il festival sostiene le due campagne di  Amnesty International "Verità per Giulio Regeni" e "Mai più spose bambine". All'interno del Centro Congressi è allestita la mostra del fotografo Giles Clarke “I migranti a rischio nel mar Mediterraneo”, 32 pannelli fotografici che raccontano la storia delle traversate del Mediterraneo e della accoglienza dei migranti e rifugiati.

Tutti i concerti iniziano alle 21.00. Di seguito il programma:
- giovedì 14 luglio, Il geometra Mangoni, Adolfo Durante & Bussoletti; 
- venerdì 15 luglio, semifinale concorso con Cloud, Do'storieski, A tea with Alice, Luoghi Non Luoghi. Ospite: Piotta.
- sabato 16 luglio, semifinale concorso Statale 107 bis, Antonio Dambrosio, Il quarto imprevisto, Cicciuzzi's unable band. Ospiti: The Sun.
- domenica 17 luglio, ore 18.00, conferenza stampa con Premio Amnesty International Italia 2016 Edoardo Bennato e il portavoce di Amnesty International Italia Riccardo Noury; ore 21.00, finale concorso con i cinque migliori artisti. Ospite: Edoardo Bennato.

A eleggere il vincitore del Premio Amnesty International Italia Emergenti è una giuria specializzata composta da: Giò Alajmo (giornalista), Alessandro Besselva Averame (Rumore), Bussoletti (artista), Marco Cavalieri (Trs 102.3), Enrico Deregibus (Premio Tenco), Aldo Foschini (Musica nelle aie), Michele Lionello (Voci per la Libertà), Gianluca Mura (Radio41), Riccardo Noury (Amnesty International Italia), Elisa Orlandotti (FunnyVegan), Riccardo Pozzato (Voci per la Libertà), Giordano Sangiorgi (MEI - Audiocoop) e Giovanni Stefani (Amnesty International Rovigo).

Gli artisti di questa edizione
- Il Geometra Mangoni: vincitore 1MNNext - Primo Maggio Roma 2016, il Geometra Mangoni è progetto solista di Maurizio Mangoni, già voce e chitarra dei Muriél tra il 2007 e il 2009. Nato nel 2011, il Geometra Mangoni pubblica la sua opera prima nel 2015, “L’anticiclone delle Azzorre”, nove brani di pop elettronico in italiano che guarda ai progetti musicali del Nord Europa.
- Adolfo Durante:interprete di “Mimì in… jazz” (2006) e “Stanza 219 e altre storie” (2012), ha vinto il Premio Amnesty International Italia Emergenti nel 2015 con il brano pop autoriale “Libertà”, tratto dall’omonimo album (2014), scritto e prodotto da Enrico Andreini, con i testi di Sandra von Borries. Nel 2016 pubblica il singolo “Una voce per te”.
- Bussoletti: pubblica nel 2006 l’album “È soltanto un salto nel vuoto”. Da allora ha dato alle stampe diverse prove discografiche, tra le quali “A solo un metro” feat. Dario Fo (2010), “Il Cantacronache” (2011), ma soprattutto “Povero drago” (2015), dedicata ai 40 anni di attività di Amnesty International Italia.
- Piotta: nome d’arte di Tommaso Zanello è cantante, musicista e produttore affermato nella scena alternativa sin dagli anni novanta e, più precisamente, dal 1998, quando viene dato alle stampe “Comunque vada sarà un successo”. Otto gli album da lui pubblicati, ultimo del quale “Nemici” (2015), che contiene “Barbara”, per lui terza candidatura al Premio Amnesty International Italia. Impegnato nel sociale - e non solo attraverso la sua arte - Piotta si mette in gioco anche come autore di libri, sceneggiatore e attore.
- The Sun: evoluzione artistica dei vicentini Sun Eats Hours, formatisi nel 1997, premiati come Migliore punk band italiana all'estero al M.E.I. nel 2004 e trasformatisi in The Sun a partire dal 2008. Autori di un rock cristiano, solare, i cui testi sono scritti in italiano e tratti dalle esperienze personali del frontman Francesco Lorenzi, pubblicano “Spiriti del sole” (2010), “Luce” (2012) e “Cuore aperto” (2015), dal quale è tratto “Le case di Mosul”, candidato al Premio Amnesty International Italia 2016.
- Edoardo Bennato: vincitore del Premio Amnesty International Italia 2016 con la canzone “Pronti a salpare”. Una canzone che parla di chi, anche in questo momento, sta attraversando il mare in cerca di rifugio e sicurezza; di chi sta fuggendo dagli orrori di una guerra che ha distrutto la vita di migliaia di persone: non solo di coloro che l’hanno persa definitivamente, ma anche di coloro che sono costretti a ricominciare tutto, in una terra straniera che spesso non li vuole e fa di tutto per ricacciarli indietro.

Info e aggiornamenti: www.vociperlaliberta.it
 
Promosso da Associazione Culturale Voci per la Libertà e Amnesty International Italia. Sponsor: CGIL Veneto, CAAF NordEst, Università Niccolò Cusano, CAD, Sistemi Territoriali Spa/Easea-Way/Adriatic Ipa , Barzanò & Zanardo, Coop Allenza 3.0,  Merlin Officina Meccanica di Precisione, FinPesca/Aquolina.
Con il supporto di: Comune di Rosolina, Comune di Villadose, Comune di Polesella, Comune di Rovigo,  Provincia di Rovigo, Regione Veneto, Ente Parco Delta del Po Veneto, Camera di Commercio Venezia Rovigo Delta Lagunare, IIS Colombo di Adria, Centro Diritti Umani Università di Padova, Pro Loco Rosolina, Meeting degli Indipendenti, Rete dei Festival, DeltArte, Musica nelle aie, Festa della Musica Mantova, Teatro del Lemming, Centro Documentazione Polesano, Coordinamento dei volontari della casa circondariale di Rovigo, Centro Servizi Volontariato di Rovigo, Eco Design Week, Grafiche Nuova Tipografia, Studioartax.
Media Partner: OPS Group, Freakout, FunnyVegan, La scena, L'isola che non c'era, Mescalina, Radio 41, Radio Libera Tutti, Radio Siani, REMweb, Rumore, ViaVaiNet, Rai Radio7 Live